AAROI-EMAC significa PROFESSIONALITÀ, QUALITÀ, SICUREZZA per gli oltre 10.000 Medici Iscritti   ISCRIVITI ANCHE TU! »

 

 

Anestesisti critici su linee guida oculisti: siamo pochi per assistere tutti gli interventi

L´Intervista

Pubblicato il 10/05/2017

 

 

L´intervista di Doctor 33 al Presidente Nazionale AAROI-EMAC, Alessandro Vergallo.

Aaroi, Siaarti e Siared hanno inviato una Pec agli ospedali pubblici e a tutti i direttori di unità operative di anestesia e rianimazione, informandoli che non sono tenuti a mettere a disposizione di tutte le sale operatorie in anestesia locale anestesisti che non hanno.
Tra l´altro gli anestesisti dispongono di una propria linea guida secondo cui non ha senso una valutazione anestesiologica se non è richiesta prestazione anestesiologica intraoperatoria «In questo caso è sicuramente indispensabile la nostra disponibilità per situazioni di emergenza, mentre la nostra presenza può e deve essere garantita, anche durante interventi in anestesia locale, in sale operatorie dove il nostro arrivo in caso di bisogno non può essere garantito in tempi immediati» - afferma il presidente Aaroi-Emac Alessandro Vergallo. «Siamo drammaticamente sotto organico: a livello nazionale, prima che la partoanalgesia entrasse nei Lea, eravamo sotto di 3 mila unità, ora per poter garantire tutto ciò che ci viene chiesto ne mancherebbero - stimiamo - 4500-5 mila. La SOI, senza concordare nulla con noi, nel 2014 ha reso molto più restrittive linee guida che in precedenza avevamo condiviso, le ha di recente aggiornate, e chiede l´impossibile ai Direttori delle Unità operative di Anestesia e Rianimazione, pretendendo da loro il miracolo della moltiplicazione degli anestesisti».

...

Leggi il testo integrale in .pdf o al seguente link: www.doctor33.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

              

 

Questo sito utilizza Cookies. Navigando sul sito accetti che potremmo conservare ed utilizzare cookies sul tuo dispositivo.     Maggiori informazioni»     OK