AAROI-EMAC significa PROFESSIONALITÀ, QUALITÀ, SICUREZZA per gli oltre 10.000 Medici Iscritti   ISCRIVITI ANCHE TU! »

 

 

Comunicazioni agli Iscritti 2011

 


Intramoenia prorogata al 31 dicembre 2011
I sindacati: troppi rinvii e poche certezze
Il Dpcm con la proroga al 31 dicembre 2011 della libera professione intramoenia allargata è a Palazzo Chigi. Un passo questo che rassicura i sindacati per il momento, ma i medici non hanno intenzione di abbassare la guardia e già pensano al futuro e chiedono un provvedimento organico che eviti una volta per tutte le continue proroghe.  
I Sindacati dell’area della dirigenza medica ritengono che è giunto il momento di dare certezze sulla libera professione con una normativa chiara sostenendo che l’Azienda deve garantire adeguati spazi al medico ed il medico deve garantire serietà all’Azienda. E se qualcuno sgarra deve pagare. Bisogna che tutti gli operatori sanitari siano messi in grado di svolgere questo tipo di attività durante l’orario di lavoro, non misurata al tempo ma alle prestazioni, con prenotazioni e riscossioni a carico delle Aziende. Deve prevalere la qualità del lavoro e una maggiore trasparenza in primo luogo rispetto anche alle liste di attesa.
Intanto il Ministro della Salute Fazio ha dichiarato che nel nostro Paese la libera professione intramoenia non è stata ancora realizzata nel 50% delle strutture.



14 Ottobre 2011
Manifestazione del 13 ottobre a Roma
Le 23 sigle sindacali della dirigenza medica, veterinaria e sanitaria sono riuscite a riempire il Cinema Capranica con persone anche in piedi.
Subito dopo tutti in Piazza Montecitorio dove è stata inscenata una forte protesta contro il Governo.
La rappresentanza dell’AAROI-EMAC è stata la più numerosa con 138 presenze.
Colgo l’occasione per ringraziare i colleghi che si sono recati a Roma, nonostante le ben note difficoltà di copertura dei turni,  che hanno dato un forte contributo alla riuscita della manifestazione.
Alla fine della manifestazione alcuni responsabili nazionali delle sigle sindacali più rappresentative hanno consegnato al Presidente della Camera On. Fini le 10.200 firme raccolte on-line attraverso la campagna “Cambiamo la Manovra”.


 
20 Luglio 2011
La manifestazione di Roma
La manifestazione di Roma dell´Intersindacale si svolgerà giovedì 21 luglio presso la Sala Capranichetta Piazza Montecitorio alle ore 9.30.
Questo è il programma:
Il Ministro Fazio aprirà i lavori con un suo intervento.
Hanno confermato la loro presenza il Presidente della FNOMCeO Amedeo Bianco ed il Coordinatore Nazionale del Tribunale dei Diritti del Malato Francesca Moccia.
Sono stati invitati inoltre:
- Presidente Commissione Affari Sociali Camera
- Vice Presidenti Commissione Affari Sociali Camera
- On. Domenico Di Virgilio
- Presidente Commissione Sanità Senato
- Vice Presidenti Commissione Sanità Senato
- Responsabili Sanità dei partiti
Gli interventi saranno moderati da Roberto Turno, Direttore del Sole 24 ore Sanità.
Lo schema prevede l’apertura con interventi di CIMO e FIMMG.
Quindi interventi in ordine di rappresentatività crescente, salvo errori ed omissioni di:
Naturalmente spero che l’AAROI-EMAC sia presente con molti suoi dirigenti sindacali, primi fra tutti i Consiglieri Nazionali ai quali saranno consegnati, all’entrata della sala, bandiere e cappellini.
Così come recentemente deciso all’unanimità dal Consiglio Nazionale ho provveduto a contattare i più importanti quotidiani italiani sui quali pubblicheremo, a spese della Tesoreria Nazionale dell’AAROI-EMAC, una “lettera aperta ai cittadini”.
Il testo della lettera, di mezza pagina, sarà pubblicato:
a) Giovedì 21 luglio - Il Messaggero
b) Venerdì 22 luglio - La Repubblica
c) Sabato 23 luglio - La Stampa
d) Domenica 24 luglio - Corriere della Sera e Il Mattino
Naturalmente invito tutti i colleghi a darne la massima diffusione.



Contro la manovra economica la sanita´ si mobilita: stato di agitazione e manifestazione il 21 luglio
Martedì 5 luglio si è svolto a Roma l’incontro di tutte le sigle dell’Intersindacale medica, veterinaria e sanitaria per concordare una strategia comune contro i provvedimenti previsti dalla manovra economica del Governo che ha come obiettivo l’attacco alle condizioni economiche e normative della categoria.
Al termine della riunione è stato deciso all’unanimità di proclamare lo stato di agitazione della categoria e di organizzare una manifestazione unitaria di protesta, sempre a Roma, per giovedì 21 luglio, quando la manovra sarà portata all’attenzione del Parlamento.
Dall’incontro è emerso che all’agitazione si vogliono associare anche i medici di famiglia, i pediatri di libera scelta e gli specialisti ambulatoriali per promuovere forme unitarie di protesta e contestualmente creare un Coordinamento Nazionale di tutte le più importanti sigle sindacali del settore per difendere la figura, laprofessionalità ed il prestigio del medico. Sarete informati tempestivamente sugli ulteriori sviluppi della nostra protesta.  

A proposito del tiopentone sodico e della sua eliminazione dalla produzione in Italia
Visualizza allegato



Accertamento della responsabilità penale del medico
Spunti di riflessione
Non ci sono statistiche ufficiali, ma si può affermare con certezza che, negli ultimi anni, i processi che vedono Medici, imputati per casi di colpa professionale, sono in costante aumento.
Visualizza il documento

 

 

 

 

 

 

 

 

              

 

Questo sito utilizza Cookies. Navigando sul sito accetti che potremmo conservare ed utilizzare cookies sul tuo dispositivo.     Maggiori informazioni»     OK