AAROI-EMAC significa PROFESSIONALITÀ, QUALITÀ, SICUREZZA per gli oltre 10.000 Medici Iscritti   ISCRIVITI ANCHE TU! »

 

 

Ecco perché anche il lavoro del medico è usurante

Commento

Pubblicato il 21/11/2017

 

 

Il commento di Claudio Testuzza - Esperto in tematiche previdenziali - pubblicato su Sanità24.

"Tra le attività usuranti sono state, inoltre e giustamente, comprese anche quelle degli infermieri e ostetriche impegnati nei turni o nelle sale operatorie. Ma, con un salto illogico, ne sono stati esclusi i Medici, impegnati negli stessi turni e frequentatori abituali delle stesse sale operatorie. Peraltro è da prevedere che il numero annuo di medici interessati da un´eventuale loro estensione del riconoscimento di attività usurante potrà essere assolutamente modesto essendo stato calcolato in appena 400 su circa 3.000 pensionamenti con una spesa intorno ai 5 milioni di euro. Numeri a parte sembra, ai rappresentati della categoria, del tutto legittimo considerare il lavoro del medico un lavoro usurante perché svolge, infatti, attività lavorative spesso organizzate in turni svolti nelle stesse condizioni strutturali ed organizzative di difficoltà e rischiosità che rendono il lavoro altrettanto gravoso. Basti pensare ai turni massacranti, alle guardie, alle reperibilità, al lavoro notturno e festivo. Sono da aggiungere, inoltre, quelle condizioni di stress correlate ai livelli di alta responsabilità, insito nell´atto medico con elevata esposizione anche a contenziosi di natura legale".

Leggi l´articolo integrale

 

 

 

 

 

 

 

 

              

 

Questo sito utilizza Cookies. Navigando sul sito accetti che potremmo conservare ed utilizzare cookies sul tuo dispositivo.     Maggiori informazioni»     OK