AAROI-EMAC significa PROFESSIONALITÀ, QUALITÀ, SICUREZZA per gli oltre 10.000 Medici Iscritti   ISCRIVITI ANCHE TU! »

 

 

Ieri abbiamo scioperato soprattutto per difendere i nostri pazienti

Lettere

Pubblicato il 13/12/2017

 

 

La Lettera del Dr Domenico Minniti, Presidente AAROI-EMAC Calabria, a Quotidiano Sanità sullo sciopero del 12 Dicembre 2017:

"Gentile Direttore,
non ce ne vogliano i pazienti che ieri hanno trovato chiuse le porte delle sale operatorie: abbiamo incrociato le braccia - sembrerà strano - anche per loro. È l’alleanza con i nostri pazienti quella che cerchiamo e che da tempo tentiamo di portare in piazza.

I medici italiani, quelli del servizio pubblico, avevano già manifestato, in precedenza ed a più riprese, a causa del progressivo definanziamento del Servizio Sanitario Nazionale, segnalando le ricadute negative che questo ha sulla qualità del servizio che eroghiamo al pubblico.

...

Ma vorremmo avere accanto, nella nostra protesta, quei quarantamila pazienti che, in tutto il Paese, ieri, hanno trovato le porte delle sale operatorie chiuse. E tutti quelli che hanno visto slittare di qualche giorno la propria visita, il proprio esame diagnostico.

Perché noi non rivendichiamo solo il diritto ad una giusta remunerazione e a migliori condizioni di lavoro, non rivendichiamo il diritto dei giovani medici ad avere un’occupazione stabile e non essere sfruttati ed a sostituire gli anziani, non vorremmo solo che venisse riconosciuto il lavoro usurante a chi ne avrebbe il diritto".

Leggi la lettera integrale

 

 

 

 

 

 

 

 

              

 

Questo sito utilizza Cookies. Navigando sul sito accetti che potremmo conservare ed utilizzare cookies sul tuo dispositivo.     Maggiori informazioni»     OK