AAROI-EMAC significa PROFESSIONALITÀ, QUALITÀ, SICUREZZA per gli oltre 10.000 Medici Iscritti   ISCRIVITI ANCHE TU! »

 

 

Sciopero 23 Novembre: Grazie!

Comunicazione agli Iscritti

 

 

Carissimi,

desidero ringraziarvi per l’eccezionale riuscita dello sciopero. Il numero dei Colleghi che ha partecipato in tutte le diverse Regioni è stato altissimo. Ci risulta, infatti, che su 12mila Anestesisti Rianimatori, il 90% abbia aderito allo sciopero. Di questi, sono circa 6mila quelli che hanno garantito i servizi essenziali, ma i numeri parlano chiaro: in tutta Italia sono state oltre 8mila le sale chiuse e circa 40mila gli interventi saltati. E’ comunque in corso un censimento con i Rappresentanti Aziendali che ci permetterà di avere dati reali da mettere a confronto con quelli che le Aziende daranno, sicuramente a ribasso.

La mobilitazione ha fatto sì che il Ministero si accorgesse di noi al punto che una delegazione delle OO.SS. è stata ricevuta dal Ministro della Salute, Giulia Grillo, dopo la conferenza stampa nazionale che si è svolta a Roma. 

Al termine dell’incontro, sottolineo non programmato, ma frutto della voce che abbiamo fatto sentire oggi tutti insieme e in modo molto deciso, possiamo dire di aver intravisto ampi spiragli. Abbiamo infatti chiesto che sia messa nella Legge di Bilancio, nero su bianco, una maggiore disponibilità di risorse (sblocco dell’articolo 23 comma 2) e che ci sia una maggiore attenzione per gli specializzandi, in particolare per quello che riguarda la nostra categoria. Il Ministro Grillo si è impegnato sul primo punto (e in questo caso si potrebbero riaprire le trattative in sede Aran), mentre sul secondo punto ci ha comunicato che una bozza è già pronta e verrà condivisa a giorni con i sindacati. Non abbassiamo la Guardia, ma certamente apprezziamo l’attenzione. Altrettanto è accaduto in diverse Regioni, dove gli Assessori alla Sanità si sono affrettati ad incontrare i Sindacati e a promettere maggiore sensibilità.

Abbiamo, inoltre, ottenuto un grande successo mediatico che sicuramente ha portato la nostra mobilitazione nelle case degli Italiani!

Stavolta c´è stata una chiara ed ampia dimostrazione di compattezza e di impatto di categoria che le attuali forze politiche di governo del SSN ed anche quelle che sovrintendono ai vari SSRR hanno già, in tempo reale, dato dimostrazione di non aver affatto ignorato, anzi, tutt´altro. Prova ne sia anche, tra l´altro, lo scaricabarile in atto tra maggioranza e opposizione sulle responsabiità di averci condotto ad un´insofferenza verso le vessazioni che subiamo da troppi anni, dal quale scaricabarile emerge senza alcun dubbio una non trascurabile preoccupazione per gli equilibri politici parlamentari di ambo le parti. Una preoccupazione sacrosanta, che ci fa gioco nelle legittime rivendicazioni dei nostri diritti non solo contrattuali e salariali, ma anche e soprattutto nelle nostre richieste in ordine a condizioni di lavoro dignitose, al servizio dei cittadini e non di amministrazioni regionali ed ospedaliere non sempre cristalline.

Se pensiamo che fino a poco tempo addietro Governi vari, di livello sia nazionale sia regionale, succedutisi negli ultimi tempi, si erano fatti gran vanto di voler "togliere ai ricchi per dare ai poveri", additando al ludibrio popolare la categoria medica ospedaliera come una casta privilegiata, quello di oggi è un risultato non da poco. Non è escluso che occorrano a breve altri nostri forti segnali di ribellione verso le ingiustizie che subiamo, e proprio per questo dobbiamo star pronti, se necessario, a "battere il ferro finché è caldo", con qualche altra dimostrazione muscolare gestita con la testa.

Grazie ancora per aver dimostrato la compattezza della nostra categoria e la forza dell’AAROI-EMAC!

La nostra Associazione, capofila non solo di facciata quando c´è da passare dalle parole ai fatti, nelle proteste concrete e massicce per un SSN equo per tutti, quindi anche per i medici che come noi sono in trincea quando i cittadini si trovano nei bisogni di salute più critici e delicati, conta su di voi per ottenere dalla politica ciò che ci spetta. Nulla di più, ma nulla di meno.

Grazie ancora!
Un Caro Saluto,

Dr Alessandro Vergallo
AAROI-EMAC
Presidente Nazionale

 

 

 

 

 

 

 

 

              

 

Questo sito utilizza Cookies. Navigando sul sito accetti che potremmo conservare ed utilizzare cookies sul tuo dispositivo.     Maggiori informazioni»     OK