Non sei ancora Iscritto? In AAROI-EMAC oltre 11.000 Medici Professionisti!

Home FEMS Arresto del consiglio della Turkish Medical Association: rilasciare subito ...

Arresto del consiglio della Turkish Medical Association: rilasciare subito i medici

Le organizzazioni sindacali Anaao Assomed, Aaroi-Emac e Snr, aderenti alla FEMS (Federazione dei medici europei), chiedono di rilasciare i leader dei medici dell´Associazione medica turca (TMA) e di porre immediatamente fine a tutti gli atti di molestie e intimidazioni, anche a livello giudiziario, ai danni dei colleghi turchi.

In una lettera trasmessa al Ministro degli Interni della Turchia, al Governatore di Ankara, all´Ambasciatore turco in Italia hanno espresso grave preoccupazione per la strategia in atto e l’arresto avvenuto a seguito del comunicato stampa della TMA del 24 gennaio scorso che sottolineava che la guerra è una preoccupazione per la salute pubblica e una grave violazione delle norme internazionali sui diritti umani, in particolare i diritti alla libertà di espressione e opinione, come affermato dalle Nazioni Unite.

Anaao Assomed, Aaroi Emac e Snr sostengono il rispetto del diritto alla salute, della libertà di associazione e di espressione e confermano la loro solidarietà nei confronti dei medici turchi e dell´Associazione che li rappresenta.

> POTREBBERO INTERESSARTI

Per accedere ai contenut...
Tutte le informazioni utili per iscriversi all'AAROI-EMAC, per rinnovare l'iscrizione o per mantenere attiva l'iscrizione in caso di cambiamenti della propria posizione lavorativa.
In questa Sezione potrai trovare tutte le informazioni relative al Sistema di Protezione Professionale AAROI-EMAC.
I calendari dei corsi ECM residenziali e FAD, con relativi crediti formativi, realizzati dall'AAROI-EMAC grazie ad AreaLearn.
Scopri i nuovi Benefits ...

E´ Online il nuovo portale gestionale dell´AAROI-EMAC riservato a tutti gli Iscritti all´Associazione. Una grande novità e un investimento importante che consentirà agli utenti di accedere con pochi passaggi alla propria area riservata.

Seguici su

FacebookMi piace
FlickrSegui
TwitterSegui
YoutubeIscriviti