Non sei ancora Iscritto? In AAROI-EMAC oltre 11.000 Medici Professionisti!

Home Altre Notizie 2020 Rilancio. NO emendamento FdI su formazione specialistica

Rilancio. NO emendamento FdI su formazione specialistica

Comunicato Stampa

L’Emendamento al Decreto Rilancio n. 3.4 a firma Frassinetti, Bucalo, Mollicone, Trancassini, Rampelli, Lucaselli, sulla formazione specialistica dei Medici deve essere immediatamente ritirato”.
A spedire al mittente la proposta degli esponenti di Fratelli d’Italia è l’AAROI-EMAC, il Sindacato dei Medici Anestesisti Rianimatori e dell’Emergenza-Urgenza, che considera irricevibile quanto scritto nero su bianco in uno degli innumerevoli emendamenti al Decreto.

«Si tratta di un testo superficiale – spiega Alessandro Vergallo, Presidente Nazionale AAROI-EMAC – che apre le porte, anche per la sua genericità, a scenari inaccettabili in cui i Medici in Formazione dovrebbero “svolgere la loro attività, anche quella di guardia, senza necessariamente la presenza fisica del loro tutor, che deve restare sempre e in ogni caso reperibile per ogni necessità o altra richiesta dello specializzando”.

L’AAROI-EMAC, da decenni, lancia inascoltati allarmi sulla carenza di Medici specialisti – sottolinea Vergallo –, ma non per questo siamo mai stati disposti, né tantomeno lo siamo in questo momento, ad accettare espedienti legislativi che inneschino cortocircuiti pericolosi tanto per i nostri Colleghi Specializzandi quanto, soprattutto, per le cure particolarmente preziose che prestiamo al servizio dei Cittadini, come chiunque ha potuto constatare durante la Pandemia Covid-19.

La nostra proposta – univocamente ed ufficialmente condivisa dal mondo di riferimento accademico e scientifico della nostra Organizzazione Sindacale, è del tutto differente, e si basa sull’assunzione automatica come Dipendenti Pubblici, in un’apposita sezione contrattuale della Dirigenza Sanitaria Ospedaliera da istituirsi urgentemente ad hoc, di tutti i Colleghi Specializzandi del penultimo e dell’ultimo anno di corso, da affiancarsi e non da sostituirsi agli Specialisti secondo criteri di sicurezza ben definiti.

Questa – afferma il Presidente AAROI-EMAC – è l’unica soluzione per poter proseguire e completare efficacemente un percorso di inquadramento lavorativo dei Medici in formazione specialistica già timidamente tracciato sin dall’emanazione del “Decreto Calabria”, la cui applicazione però è stata finora del tutto insufficiente a colmare le carenze di personale medico, come hanno anche dimostrato le frettolose corse ai ripari nelle fasi più drammatiche dell’Emergenza Covid-19 costituite da ultimo dal Decreto 9 Marzo 2020, anch’esse tuttavia rivelatesi, di fatto, poco più che un buco nell’acqua proprio per le caratteristiche volontaristiche di reclutamento al lavoro alla base dei provvedimenti normativi suddetti.

È ora – conclude Vergallo – che il Parlamento intero si svegli dal torpore che in tanti anni non siamo riusciti a scalfire e ci ascolti adesso, dando immediato seguito legislativo a questa nostra proposta, altrimenti il potenziamento dei posti letto nelle Rianimazioni e nelle Unità di terapia Sub-intensiva di cui al “Decreto Rilancio” si tradurrà nell’ennesimo irresponsabile lancio al buio e nel vuoto di un Sistema Ospedaliero che ha retto egregiamente lo tsunami pandemico solo grazie alla nostra professionalità e alla nostra abnegazione, che – a buona memoria di tutti – hanno permesso di salvare migliaia di vite».

> POTREBBERO INTERESSARTI

Per accedere ai contenut...
Tutte le informazione sul Sistema di protezione professionale AAROI-EMAC per gli Iscritti.
ISO 9001:2015 Obbligo...
La Campagna Iscrizioni realizzata dall'AAROI-EMAC per il 2020. Il messaggio principale della Comunicazione è che #UNITISIVINCE! Scopri il materiale a disposizione e aiutaci a diffonderlo!

Seguici su

FacebookMi piace
FlickrSegui
TwitterSegui
YoutubeIscriviti