Non sei ancora Iscritto? In AAROI-EMAC oltre 11.000 Medici Professionisti!

Home Altre Notizie 2020 Perché in Italia mancano gli anestesisti?

Perché in Italia mancano gli anestesisti?

L’intervista del Dr Alessandro Vergallo, in cui il Presidente Nazionale AAROI-EMAC risponde all’interrogativo posto dalla testata Today.it: “Perché in Italia mancano gli anestesisti?”.


▶ La radici di questo problema hanno un’origine molto lontana, ma la principale causa è l’assenza di programmazione nei fabbisogni degli specialisti in relazione ai posti messi a disposizione per la formazione specialistica;
▶ Il secondo problema che rende questa professione poco attraente riguarda la qualità della vita e il ritorno economico. La vita di una persona che fa questo mestiere risente molto dell’impegno che, rispetto ad altri, è molto più pesante;
▶ A causa della poca attrattività dovuta alla qualità della vita e allo stipendio esiste un turn-over molto alto: nella maggior parte dei casi chi raggiunge i requisiti minimi per il pensionamento decide di andare in pensione.
Alcune soluzioni:

  • rendere strutturale l’aumento del numero di Borse di Studio;
  • reclutamento degli specializzandi degli ultimi due anni, a patto che venga garantita la loro formazione e che vengano inseriti in un contesto lavorativo adeguato alla loro preparazione e al loro processo di autonomia;
  • ricorso alle cosiddette prestazioni aggiuntive che potrebbero permettere agli specialisti di ottenere nuove ore di lavoro retribuite ma ”slegate” dallo straordinario.

Leggi l’articolo

> POTREBBERO INTERESSARTI

SERVIZI RISERVATI AGLI ISCRITTI

Seguici su

FacebookMi piace
FlickrSegui
TwitterSegui
YoutubeIscriviti