Non sei ancora Iscritto? AAROI-EMAC riunisce oltre 11.000 Medici Professionisti Iscritti!

Home Regionale Abruzzo Marzilli all'AdnKronos: Terapie Intensive Abruzzo, situazione preoccupante

Marzilli all’AdnKronos: Terapie Intensive Abruzzo, situazione preoccupante

L’analisi della situazione regionale nelle dichiarazioni del Dr Fabrizio Marzilli, Presidente AAROI-EMAC Abruzzo, all’AdnKronos.

“La situazione delle terapie intensive è molto preoccupante e quella di Pescara è molto seria. I contagi nella provincia di Pescara sono drammaticamente aumentati – avverte – e anche se ci sono 18 posti in più in terapia intensiva, il numero dei nuovi casi è preoccupante. Inoltre, non sempre a questi nuovi posti letto segue anche l’incremento degli specialisti, che con grandissimo sacrificio stanno lavorando giorno e notte”.

“La situazione delle terapie intensive è al limite della saturazione. Gli alti numeri dei contagi stressano il sistema sanitario e hanno ripercussioni anche sull’attività non Covid, che ha visto una contrazione notevole, soprattutto in ambito chirurgico -. Quello che sta vivendo la regione è acutizzato anche “dalla lunga e grave carenza di anestesisti sul territorio nazionale, ma in particolare in questa regione, per due motivi: i tagli alla sanità che hanno portato al blocco del turnover e il mancato aumento delle borse di specializzazione. Oggi occorre darsi tutti una mano. Sono stati messi in campo bandi per nuove risorse, ma se la situazione dovesse peggiorare occorrerà chiedere medici e infermieri alla Protezione civile”.

AbruzzoLive
TG3 Abruzzo – Min 2 circa
La Città
Il Messaggero
Il Giornale

> POTREBBERO INTERESSARTI

SERVIZI RISERVATI AGLI ISCRITTI

Seguici su

FacebookMi piace
FlickrSegui
TwitterSegui
YoutubeIscriviti