Non sei ancora Iscritto? AAROI-EMAC riunisce oltre 11.000 Medici Professionisti Iscritti!

Home Regionale Marche Il Dr Hossein Zahedi è il nuovo Presidente AAROI-EMAC Marche

Il Dr Hossein Zahedi è il nuovo Presidente AAROI-EMAC Marche

Grande affluenza di elettori il 6 Maggio all’Assemblea della Sezione Regionale marchigiana dell’AAROI-EMAC: 214 votanti (59 colleghi presenti + 155 deleghe) hanno espresso il loro voto per la Presidenza regionale relativa al quadriennio 2022-2026, scegliendo tra i due candidati Zahedi Hossein e Di Serafino Giampiero.

I due ultimi mesi hanno caratterizzato la loro campagna elettorale, con la presentazione dei programmi e la formazione della lista di Colleghi che avrebbero dovuto assumere, nel caso di vittoria, le cariche regionali e nazionali previste dallo statuto dell’Associazione; l’affluenza al voto, pari all’86% degli iscritti abilitati, ha senza dubbio certificato una fase partecipativa degli Anestesisti Rianimatori iscritti, a necessità dell’azione concreta che i rappresentanti sindacali hanno svolto e dovranno maggiormente garantire negli anni a venire.

Hossein Zahedi, cardioanestesista dell’ospedale regionale, ha ottenuto una chiara vittoria con 137 voti (64%) rispetto a Giampiero Di Serafino, direttore della U.O. complessa di terapia del dolore AV3, fermatosi a 77 voti (36%); al termine dello spoglio i due si sono stretti la mano, anticipando una collaborazione fruttuosa e la necessità di coinvolgere tutti i Colleghi candidati a sostegno delle due liste.
Primo a congratularsi con il nuovo Presidente, che assumerà il ruolo al termine del prossimo Congresso Nazionale dell’AAROI-EMAC a Bologna in settembre, è stato il Presidente uscente Marco Chiarello, il quale gli ha espresso l’augurio di riuscire a rappresentare tutti gli iscritti, nessuno escluso.

La sessione elettorale ha anche eletto 3 delegati al prossimo Congresso di Bologna: Romanelli Michela (77 voti) dell’ospedale di Fermo, Rocchi Giovanni (59 voti) del Salesi di Ancona, Roberto Rossi (32 voti) dell’Ospedale di Pesaro, scelta dell’elettorato distribuita in tutte le macroaree regionali nord – centro e sud.

Sono stati scelti i Consiglieri che faranno parte del prossimo consiglio regionale AAROI-EMAC: Guidi Alessandro (Ospedale di Fano), Rossi Roberto (Ospedale di Pesaro), Parrinello Rosangela (ospedale di Urbino), Gentili Alessandra e Ciuffreda Matteo (Area Vasta 2), Carletti Paola e Rocchi Giovanni (Ospedale regionale di Torrette Ancona), Iacobone Emanuele e Di Serafino Giampiero (Area Vasta 3), Romanelli Michela (Area Vasta 4), Capriotti Andrea e Narcisi Giuseppe (Area Vasta 5), Proietti Mauro (Libero Professionisti).

Ora inizia un nuovo periodo “sindacale” nel quale si dipaneranno problematiche di assoluta importanza sia a livello regionale (il nodo del riordino sanitario, l’applicazione del PNRR, la definizione delle nuova medicina territoriale e di prossimità, la programmazione delle aree di intervento espresse nel nuovo Piano Sanitario regionale), sia a livello nazionale (apertura della fase negoziale per il rinnovo del contratto scaduto il 31/12/2018, ridefinizione della medicina dell’emergenza e del sistema 118, apertura al confronto per la riforma della formazione postlaurea con l’utilizzo della figura dello specializzando, analisi e nuove prospettive riguardanti la facoltà di medicina e chirurgia, lo sviluppo del sistema di aggiornamento obbligatorio e facoltativo per il medico dipendente), sia a livello locale (impegno nella definizione degli incarichi professionali di tutti i medici dirigenti e degli Anestesisti Rianimatori in particolare, nonché applicazione rapida ed omogenea di tutti gli Istituti contrattuali aventi riflesso sull’impiego della figura del medico dipendente, anche nelle fasi di emergenza pandemica o sismica).

Al nuovo Presidente ed a tutti gli eletti l’augurio di saper discernere le problematiche emergenti, cogliendo la linea di mediazione che porti rapidamente alla loro soluzione con la sottoscrizione degli accordi e dei Contratti Integrativi Aziendali.

Non solo, il nuovo direttivo sappia individuare quei modelli organizzativi del lavoro dell’Anestesista Rianimatore, figura indispensabile nell’ambito della medicina critica e dell’emergenza, a tutela della continuità assistenziale e della sicurezza dei pazienti ricoverati in Rianimazione e Terapia Intensiva, di quelli trattati nelle sale operatorie e di tutti coloro a cui necessita un avanzato trattamento del dolore acuto e cronico, nonché di particolari terapie domiciliari e all’interno dell’Hospice.

Ancona, 7 Maggio 2022
Il Presidente uscente Dr Marco Chiarello

> POTREBBERO INTERESSARTI

SERVIZI RISERVATI AGLI ISCRITTI

Seguici su

FacebookMi piace
FlickrSegui
TwitterSegui
YoutubeIscriviti