Non sei ancora Iscritto? AAROI-EMAC riunisce oltre 11.000 Medici Professionisti Iscritti!

Home Eventi Residenziali/Congressi SAQURE 2022 - Il 21 e 22 Giugno a Roma

SAQURE 2022 – Il 21 e 22 Giugno a Roma

Il 21 e 22 Giugno 2022 torna, a ormai tre anni dall’ultima edizione e dopo la sospensione per due anni consecutivi a causa della pandemia, il Meeting organizzato dall’AAROI-EMAC attraverso il suo Provider AreaLearn. SAQURE 2022 dal titolo “SANITA’ FUTURA: ORGANIZZAZIONE E GESTIONE IN AREA CRITICA, giunto alla terza edizione, è l’evento che l’Associazione dedica alle tematiche della sicurezza, della qualità, dell’organizzazione del lavoro, delle problematiche medico legali, delle nuove tecnologie e a molto altro e che si terrà a Roma presso Roma Eventi – Fontana di Trevi.

IL PROGRAMMA PROVVISORIO

L’evento è indirizzato alla Professione di Medico Chirurgo specialista in Anestesia e Rianimazione e Medicina e Chirurgia di Accettazione e di Urgenza, alla Professione di Infermiere/a e di Ostetrico/a


LA PRESENTAZIONE

La pandemia da SARS-COV 2, come ogni grande evento, ha sconvolto il modo di vivere delle persone.
Il mondo sanitario, come era prevedibile, ne è stato prima travolto per poi sviluppare profondi
cambiamenti. Ricorderemo sempre un prima e un dopo non solo nella vita di tutti i giorni, ma anche nell’organizzazione e nella gestione del nostro lavoro.
Quest’anno, dopo tre anni, ritorna il Meeting SAQURE (Safety Quality Reliability) e, mai come questa volta, è fortemente proiettato nel futuro. Il mondo sanitario sta vivendo una continua evoluzione e durante il Meeting si vuole provare a delineare i percorsi tecnico-organizzativi che si prospettano davanti a noi.
Il modo di affrontare il lavoro e le sue problematiche indubbiamente risentono dei cambiamenti rapidi e significativi che hanno coinvolto la nostra società.

La lettura e l’approfondimento del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) non potevano non tener conto della dicotomia tra Sanità pubblica e privatae di come questi due mondi debbano interagire e magari integrarsi alla luce dell’emergenza che abbiamo
vissuto e che stiamo ancora vivendo. Il periodo, infatti, è importante per fare luce anche sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e di come questo possa cambiare il mondo sanitario in generale e l’organizzazione del lavoro degli Anestesisti Rianimatori e dei Medici di Emergenza Urgenza in particolare. L’Italia, già fragile dal punto di vista economico, è stata colpita duramente dalla crisi sanitaria. Ad oggi il nostro paese risulta tra quelli che hanno subito la maggior perdita di vite nell’Unione Europea. Partendo da un’analisi epidemiologica dettagliata di come è stata affrontata la pandemia in Italia, si vogliono evidenziare quegli aspetti e quelle tematiche che abbiamo imparato a gestire e che abbiamo affrontato in questo momento difficile per aiutare a migliorare il trattamento della malattia nei prossimi anni. Un percorso che riguarda sia aspetti clinici come la prevenzione e la gestione di complicanze anche gravi, sia tematiche gestionali come il diritto alla salute e il contenzioso medico-legale.

Per poter “riscrivere le regole del gioco” secondo uno schema che assicuri migliori risultati, è necessario un momento di riflessione comune in cui vengano riviste le leggi più importanti che nel recente passato hanno provato a migliorare il lavoro dei sanitari e il loro rapporto con i pazienti. In quest’ottica viene valutato il percorso fatto fino ad ora dall’entrata in vigore della legge “Gelli-Bianco” sulla responsabilità medica, la legge 219/2017 sulle direttive anticipate
di trattamento e sul consenso informato e la legge 38/2010 sul trattamento del dolore; verrà approfondito l’impatto che queste norme avranno sugli Anestesisti Rianimatori e sui Medici di Emergenza-Urgenza in un programma sanitario post-pandemia.

Nel rispetto delle norme giuridiche si approfondiranno buone pratiche e linee guida che ci consentiranno di esaminare gli aspetti clinici più significativi al fine di migliorare la conoscenza e la pratica della nostra disciplina. L’AAROI-EMAC , con la collaborazione di AreaLearn, vuole affrontare tale aspetto in sinergia con il Mondo Accademico e con le Società Scientifiche di riferimento di tutti i Colleghi, per crescere insieme con obiettivi
comuni.

Una delle difficoltà maggiori che gli ospedali hanno incontrato nel gestire l’emergenza COVID-19 è stata quella della gestione dei rapporti medico-pazientefamiliare. In questo ambito si parlerà della questione della “Umanizzazione delle cure”, di cui le visite dei
familiari costituiscono un capitolo fondamentale. I luoghi di cura e i trattamenti medici devono essere organizzati in modo da favorire i momenti di continuità con i vissuti familiari e sociali. I malati e i loro familiari ricordano quanto hanno ricevuto in termini non solo di risultati clinici ma anche di umanità, vicinanza e sostegno psicologico.

Le tematiche più difficili della bioetica e le loro controversie giuridiche verranno affrontate da esperti del settore. La gestione del fine vita e la sedazione palliativa comprendono aspetti importanti che ci troveremo sempre più a dover gestire, ma verranno affrontati anche argomenti più complicati come la questione dell’eutanasia e del suicidio medicalmente assistito, che stanno avendo un impatto sempre più forte sull’opinione pubblica.
Il Programma del Meeting è stato pensato con un occhio al futuro, verso una nuova era, che, se gestita con senso di responsabilità ed intelligenza, porterà ad affrontare le sfide del futuro con la consapevolezza di essere i protagonisti della storia.

Dr Emanuele Iacobone
Responsabile Scientifico del Meeting
Dr Alessandro Vergallo
Rappresentante Legale AreaLearn – Presidente AAROI-EMAC


> POTREBBERO INTERESSARTI

SERVIZI RISERVATI AGLI ISCRITTI

Seguici su

FacebookMi piace
FlickrSegui
TwitterSegui
YoutubeIscriviti